La Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche, in acronimo Fondazione ITS BACT, ha ideato il format dell'evento culturale incentrato sul patrimonio della Dieta Mediterranea, questo anche a partire dal riconoscimento ufficiale da parte dell'Unesco come Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità. Il format dell'evento è strutturato in diverse fasi. Si parte dall'orto mediterraneo

ORTO-MEDITERRANEO-BANNER
orto

L’Orto Mediterraneo rappresenta quel luogo fisico e virtuale nel quale far rivivere la cultura gastronomica mediterranea attraverso l’esposizione, la coltura e la vendita dei prodotti cardine della filiera della Dieta Mediterranea quali olio,ortaggi, frutta, pasta, formaggi, vino ed infusi.
La disposizione dell’Orto Mediterraneo richiede una location preferibilmente all’aperto nella quale collocare gli stand e
consentire così agli spettatori di addentrarsi realmente nello spazio espositivo per osservare e approfondire le tecniche agronomiche e colturali caratteristiche delle diete mediterranee

laboratorio-di-gusto-completo

I laboratori rappresentano la parte attiva dell’evento durante i quali lo spettatore smette di essere tale e diventa parte attiva nel processo di realizzazione e trasformazione gastronomica. Durante i laboratori si apprenderanno le modalità di scelta di un prodotto e il relativo processo di lavorazione.

workshop

Rappresenta il focus group dell’evento, durante il quale interverranno attori rappresentativi della filiera produttiva nonche della politica, delle istituzioni e della formazione. I temi affrontati andanno dalla valorizzazione della dieta mediterranea alla sua diffusione, e più in particolare verteranno sulle qualità delle produzioni/lavorazioni e la rintracciabilità della filiera, sulla costruzione di figure professionali adeguate, sulla cooperazione nel Bacino del Mediterraneo per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle produzioni.

cena-spettacolo1-1024x480

Narra il fulcro dell’evento. La cena spettacolo è una riproduzione culinaria dove sul palco della manifestazione, gli chef mostreranno le fasi della realizzazione di pietanze legate alla Dieta Mediterranea. Si tratta di un percorso dove si incontrano l’arte culinaria e le riproduzioni artistiche (musicali, teatrali, narrative e poetiche) che condurranno i partecipanti in un tragitto multi-sensoriale dove il racconto e la preparazione dei piatti si arricchisce in diretta di approfondimenti scientifici e di un sottofondo musicale. Il percorso sarà narrato e supportato da esperti che introdurranno lo spettatore nelle innovazioni messe a punto per assicurare qualità e salubrità degli alimenti, le modalità con cui salvaguardare l’indispensabile biodiversità, la tutela e la valorizzazione del paesaggio nelle tradizioni e nelle culture locali nelle quali si collocano le pietanze e le materie prime utilizzate. Inoltre le performance degli chef, sono animate da attori professionisti che, con poesie, pieces teatrali, storie, aneddoti e leggende, rendono evidenti le connessioni del cibo con l’arte, anzi con le arti e con le risorse artistico-culturali e ambientali dei territori.

convivio eccellenze campane
narrazioni-partecipate

Le Narrazioni portano alla creazione di prodotti audiovisivi realizzati e diffusi in preparazione all’evento, fruiti durante l’evento e poi distribuiti tra un evento e l’altro. Le narrazioni e l’allestimento di queste in forma audiovisiva sono un mezzo di capitalizzazione e diffusione di tutto quanto è messo in moto dal Convivio. Tra anziani, donne, agricoltori ma anche studiosi, consumatori, gruppi e comunità si ricostruisce con la metodologia del documentario e della storia orale, la narrazione in prima persona, costituendo un catalogo dei momenti, delle tradizioni, dei metodi, della filosofia di vita della Dieta Mediterranea e delle culture che ad essa si afferiscono.

La preparazione di tali audiovisivi è parte integrante della progettazione esecutiva e dell’organizzazione dell’evento e vede una concreta definizione assieme ai soggetti coinvolti nel format, attraverso ricerche, interviste filmate, registrazione di tutto ciò avviene nel Convivio, e l’utilizzo innovativo di momenti partecipativi nelle comunità dove l’evento si svolge.

Gli obbietivi specifici

Favorire l’acquisizione e lo scambio di conoscenze sui prodotti tipici dell’intero territorio regionale connessi alla Dieta Mediterranea, sui criteri e le modalità per il riconoscimento della qualità e delle caratteristiche, per migliorare gli stili di vita e sviluppare capacità di scelte alimentari coerenti con principi di salubrità, sicurezza e piacere;

 

Facilitare la comprensione dei legami territoriali e dei valori ambientali e storico-culturali delle produzioni, trasformazioni e somministrazioni di qualità, utilizzando la Dieta Mediterranea come leva per tutela e gestione sostenibile dei paesaggi rurali e urbani, naturali e storici, con particolare riferimento ai siti UNESCO (per inusitate connessione tra patrimonio materiale e immateriale dell’umanità);

 

Promuovere e supportare l’immagine dei prodotti e delle ricette tipiche come elemento costitutivo dell’identità di tendenza e dell’attrattività turistica dei territori, fra tradizione e futuro;

 

Sensibilizzare e migliorare le competenze degli operatori e delle organizzazioni, della filiera, incluso dei soggetti che orientano e indirizzano i consumi (es. commercianti al dettaglio, ristoratori anche collettivi, tour operator, giornalisti, medici di base, dietologi, insegnanti, ecc…) anche attraverso la promozione di accordi di cooperazione tra istituti scolastici di ogni ordine e grado e sistema dell’alta formazione universitaria e professionale;

 

Creare un ambiente sociale e culturale favorevole alla diffusione della Dieta Mediterranea e dei suoi componenti coinvolgendo direttamente, nell’ambito di club di prodotto,i portatori degli interessi in gioco nella filiera connessa alla Dieta anche attraverso modalità innovative di attrazione di investimenti economici extraregionali;

 

Aprire nuovi canali di distribuzione per un progressivo miglioramento dei posizionamenti dei prodotti singoli e associati nella/della Dieta Mediterranea;